borsa di studio arte italiana XXI secolo

La borsa di studio “Panorama dell’arte italiana del XXI secolo” è incentrata sulle principali personalità artistiche in Italia dal 2000 a oggi, sugli elementi di connessione tra le ricerche di artisti e curatori, sugli orizzonti teorici e sui risultati pratici, sulle relazioni tra l’arte italiana e l’arte internazionale, sulla cronologia delle mostre e degli eventi principali.

La borsa è stata assegnata tramite bando pubblico a Alessandra Franetovich. La sua ricerca, dal titolo Tra la periferia e il centro: l’arte italiana alla svolta della Global Art History, si incentrerà sulla definizione delle aree geografiche e degli artisti a esse afferenti. Attraverso una serie di interviste ai protagonisti delle zone individuate e a ricerche di archivio presso le più importanti istituzioni culturali, Franetovich intende delineare stili, generi e correnti principali dell’arte italiana contemporanea, cominciando da Torino – suo luogo di residenza – per poi spostarsi in Toscana, Liguria, Bologna, Modena, Milano, Venezia e nordest Italia, Roma e concludendo al Sud, passando da Napoli, Palermo, Puglia e Sardegna.

Alessandra Franetovich ha conseguito il Dottorato di ricerca in Storia delle arti nel febbraio 2022, presso l’Università di Firenze, dottorato congiunto con Università di Pisa e Università di Siena. Lavora come critica d’arte per riviste specializzate di arte contemporanea, tra cui “e-flux journal”, New York (2019; 2020); “Centre for experimental museology”, v-a-c, Moscow (2020; in scrittura per 2022); “Cosmic Bulletin”, (2020 e 2021). Cultore della materia in Storia dell’arte contemporanea per il corso di studi triennale in Scienze dei beni culturali e magistrale in Storia e forme delle arti visive, dello spettacolo e dei nuovi media, all’Università di Pisa, è anche direttrice scientifica e curatrice del Festival Cantieri Aperti, presso Museo Gigi Guadagnucci, Massa.

.