La ricerca consente di accedere alle informazioni su oltre 13.500 tra artisti, gruppi e movimenti attivi in Italia dagli inizi del Novecento fino ai nostri giorni. La banca dati, in continuo aggiornamento, comprende non solo gli artisti, circa 6000, che hanno preso parte alle esposizioni della Quadriennale, ma anche i nominativi di coloro che nel tempo hanno inviato all'Istituzione materiale documentario sulla prorpia attività. Per ogni artista, oltre a una sintetica scheda anagrafica, sono descritte la tipologia e la consistenza dei materiali documentari conservati nell'Archivio Biblioteca. Sono inoltre indicate le partecipazioni alle mostre realizzate dalla Quadriennale.

nome
  • Carlo
cognome
  • Guaita
 
luogo di nascita
  • PALERMO
data di nascita
  • 1954/10/20
biografia
  • Laureatosi in Geologia, Guaita esordisce negli anni Ottanta in una fase di crisi ed esaurimento della pittura figurativa postmoderna in Italia. Sin dall’inizio i presupposti del suo lavoro si rivelano antitetici a questo filone, recuperando una riflessione sul destino della teoria modernista e su una condizione operativa post-minimalista e post-mediale, priva di una netta distinzione tra le discipline artistiche. Proprio a testimonianza di tali nuovi indirizzi nell’arte italiana, nel 1986 partecipa alla mostra "Il cangiante" al PAC di Milano e successivamente alla Biennale di Venezia del 1988. Dagli anni Novanta il suo lavoro si struttura per cicli, irregolari ma sistematici, di opere che indagano alcuni temi ricorrenti: il sapere enciclopedico settecentesco, la rappresentazione del mondo in termini geologici e geografici, la monocromia come icona modernista. Sue mostre personali si sono tenute recentemente presso la Galleria Gentili di Prato (2009), la Galerie Bernard Bouche di Parigi (2013) e la Rita Urso Artopia Gallery di Milano (2015).
documenti collegati