La ricerca consente di accedere alle informazioni su oltre 13.500 tra artisti, gruppi e movimenti attivi in Italia dagli inizi del Novecento fino ai nostri giorni. La banca dati, in continuo aggiornamento, comprende non solo gli artisti, circa 6000, che hanno preso parte alle esposizioni della Quadriennale, ma anche i nominativi di coloro che nel tempo hanno inviato all'Istituzione materiale documentario sulla prorpia attività. Per ogni artista, oltre a una sintetica scheda anagrafica, sono descritte la tipologia e la consistenza dei materiali documentari conservati nell'Archivio Biblioteca. Sono inoltre indicate le partecipazioni alle mostre realizzate dalla Quadriennale.

nome
  • Giorgio
cognome
  • de Chirico
 
luogo di nascita
  • VOLOS
data di nascita
  • 1888/07/10
luogo di morte
  • ROMA
data di morte
  • 1978/11/20
biografia
  • Pittore, scrittore, scultore, scenografo, studia ad Atene e a Monaco. Espone per la prima volta a Parigi nel 1912 al Salon d’Automne e nel 1913 al Salon des Indépendants, in cui viene notato da Picasso e Apollinaire. Nel 1918 si trasferisce a Roma, collabora con la rivista “Valori Plastici” e nel 1919 tiene la sua prima personale alla Casa d’Arte Bragaglia. Nel 1924 collabora al primo numero de “La Révolution Surrealiste” (ma si stacca subito dal gruppo) e l’anno successivo si trasferisce a Parigi con la futura moglie Raissa, dalla quale divorzierà nel 1930. Incontra Isabella Pakszwer Far, che sposerà nel 1946 e con la quale rimarrà fino alla morte. Numerose le mostre in questo periodo, a Parigi, Milano, Zurigo, Amsterdam, New York e Londra, e le pubblicazioni ("Piccolo trattato di tecnica pittorica" e "Ebdomero", tra le altre). Negli anni Quaranta si sposta tra Milano, Firenze e Roma per poi rimanere definitivamente nella capitale, in piazza di Spagna, dove risiederà fino alla morte. Nel 1974 viene nominato accademico di Francia e un’importante antologica, nel 1975, si tiene al Musée Marmottan di Parigi. Nel 1986 la moglie Isabella ha creato la Fondazione Giorgio e Isa de Chirico. Dal 1998 la sua residenza in piazza di Spagna è diventata la Casa-Museo di Giorgio de Chirico.
documenti collegati