La ricerca consente di accedere alle informazioni su oltre 13.500 tra artisti, gruppi e movimenti attivi in Italia dagli inizi del Novecento fino ai nostri giorni. La banca dati, in continuo aggiornamento, comprende non solo gli artisti, circa 6000, che hanno preso parte alle esposizioni della Quadriennale, ma anche i nominativi di coloro che nel tempo hanno inviato all'Istituzione materiale documentario sulla prorpia attività. Per ogni artista, oltre a una sintetica scheda anagrafica, sono descritte la tipologia e la consistenza dei materiali documentari conservati nell'Archivio Biblioteca. Sono inoltre indicate le partecipazioni alle mostre realizzate dalla Quadriennale.

nominativo
  • Linke Armin e Latronico Vincenzo
biografia
  • Nella sua ricerca di fotografo e filmmaker, Linke (Milano, 1966) combina disparate tecnologie per la post-produzione dell’immagine per confondere i confini tra finzione e realtà. La sua pratica artistica si concentra sulle modalità possibili di interagire con gli archivi fotografici e le loro rispettive manifestazioni, sulle interrelazioni e i mutui poteri trasformativi tra urbanità, architettura e funzioni spaziali e gli umani che interagiscono con questi ambienti. Con un lavoro sul proprio archivio personale e su altri archivi storici, Linke mette alla prova le convenzioni della pratica fotografica e il suo display. Ha recentemente presentato il suo lavoro a PAC (Milano), 35 Biennale d’Architettura di Venezia, ZKM (Karlsruhe), MAXXI, MACRO e American Academy (Roma), Base (Firenze), Centre Pompidou (Parigi), Galeria Luisa Strina (San Paolo), KW Institute for Contemporary Art e Haus der Kulturen der Welt (Berlino), Frankfurter Kunstverein (Francoforte), 4th Moscow Biennale of Contemporary Art, CCCB (Barcelona). È docente al HfG di Karlsruhe. Latronico (Roma, 1984) è scrittore e traduttore. Ha firmato la traduzione di "Dilettanti" e "La vita in città" di Donald Barthelme (2015 e 2013, Minimum Fax), "The Love Affairs of Nathaniel P." di Adelle Waldman (2015, Einaudi) e "Tenera è la notte" di Francis Scott Fitzgerald (2013, Minimum Fax). Ha pubblicato tre romanzi con Bompiani: "Ginnastica e Rivoluzione" (2008), "La cospirazione delle colombe" (2011), "La mentalità dell’alveare" (2013). I suoi libri hanno vinto il Premio Giuseppe Berto, il Premio Napoli e il Premio Bergamo. Ha pubblicato testi critici in cataloghi dedicati a Ryan Gander, Luca Vitone, Mark Manders, Christian Jankowski, Natalie Czech, Alexandre Singh e Robert Kusmirowski, commissionati dai padiglioni di Olanda e Italia della Biennale di Venezia, Palais de Tokyo, Art Angel e Drawing Center. Contributor di "Corriere della Sera", "frieze", "Domus" e "Rolling Stone", collabora regolarmente con "IL – il Sole 24 Ore". Nel 2010 ha curato la sezione letteraria di Artissima e nel 2013 è stato tra i curator del Premio Furla.