La ricerca consente di accedere alle informazioni su oltre 13.500 tra artisti, gruppi e movimenti attivi in Italia dagli inizi del Novecento fino ai nostri giorni. La banca dati, in continuo aggiornamento, comprende non solo gli artisti, circa 6000, che hanno preso parte alle esposizioni della Quadriennale, ma anche i nominativi di coloro che nel tempo hanno inviato all'Istituzione materiale documentario sulla prorpia attività. Per ogni artista, oltre a una sintetica scheda anagrafica, sono descritte la tipologia e la consistenza dei materiali documentari conservati nell'Archivio Biblioteca. Sono inoltre indicate le partecipazioni alle mostre realizzate dalla Quadriennale.

nome
  • Anna
cognome
  • Scalfi Eghenter
 
luogo di nascita
  • TRENTO
data di nascita
  • 1965/02/06
biografia
  • Sociologa, attrice e artista di formazione, Scalfi Eghenter concepisce la sua pratica artistica come una rivoluzione del quotidiano, da compiere attraverso azioni ludiche di straniamento, che si concretizzano poi in oggetti, installazioni, performance, conferenze, opere pensate per lo spazio pubblico. Interessata a creare delle interferenze nelle strutture organizzative istituzionali – come in "Indeposito" (2009) – e a interrompere, anche solo temporaneamente, le procedure e convenzioni degli apparati burocratici – "Palestra giurisdizionale" (2012) –, la sua opera sfugge alle catalogazioni e si estende oltre l’ambito strettamente artistico – ad esempio in "Property Free Certification" (2013-in corso). I lavori di Scalfi Eghenter sono stati presentati in diverse manifestazioni e istituzioni, tra cui MAXXI, Roma, e MAMbo, Bologna (2015), Biennale Democrazia, Torino (2013), Kadist Art Foundation, Parigi (2012), Palais de la Bourse, Bruxelles (2010), Fondazione Galleria Civica, Trento, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Guarene, e Mart, Rovereto (2007).