La ricerca consente di accedere alle informazioni su oltre 13.500 tra artisti, gruppi e movimenti attivi in Italia dagli inizi del Novecento fino ai nostri giorni. La banca dati, in continuo aggiornamento, comprende non solo gli artisti, circa 6000, che hanno preso parte alle esposizioni della Quadriennale, ma anche i nominativi di coloro che nel tempo hanno inviato all'Istituzione materiale documentario sulla prorpia attività. Per ogni artista, oltre a una sintetica scheda anagrafica, sono descritte la tipologia e la consistenza dei materiali documentari conservati nell'Archivio Biblioteca. Sono inoltre indicate le partecipazioni alle mostre realizzate dalla Quadriennale.

nome
  • Francesco
cognome
  • Fonassi
 
luogo di nascita
  • BRESCIA
data di nascita
  • 1986/11/22
biografia
  • Il lavoro di Francesco Fonassi pone l’attenzione sulle dinamiche dell’ascolto e sui meccanismi della percezione uditiva, analizzandone i limiti e le potenzialità in termini intersoggettivi. L’emissione, la dislocazione e il degrado dei suoni interrompono e manipolano la linea temporale del corpo percipiente. L’atto del guardare emerge dall’accecamento, mentre sculture e installazioni diventano i canali attraverso cui l’azione performativa si manifesta nelle sue varie possibilità, creando una frattura nella materia della durata. Fonassi si interessa anche alla musica e alla scrittura e collabora con artisti di discipline diverse. Il suo lavoro è stato presentato al Palais de Tokyo, Parigi; MAXXI, Roma; CoCA, Torun; Viafarini, Milano; Emily Harvey Foundation, New York; Färgfabriken, Stoccolma; Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Torino; Auditorium Parco della Musica di Roma; MACRO, Roma e in festival e spazi indipendenti: BB15, Linz; Blockhaus DY10, Nantes; DKSG Galerija e Remont Gallery, Belgrado; A CertainLack Of Coherence, Porto; Glassbox, Parigi, Sarajevo Winter Festival, Sarajevo. È stato artista in residenza a Le Pavillon, Parigi; Pastificio Cerere, Roma, Cité Internationale des Arts, Parigi; Fondazione Bevilacqua La Masa, Venezia; Real Presence, Belgrado - Castello di Rivoli, Torino. Nel 2015 è stato tra i finalisti del Premio Furla.
documenti collegati