La ricerca consente di accedere alle informazioni su oltre 13.500 tra artisti, gruppi e movimenti attivi in Italia dagli inizi del Novecento fino ai nostri giorni. La banca dati, in continuo aggiornamento, comprende non solo gli artisti, circa 6000, che hanno preso parte alle esposizioni della Quadriennale, ma anche i nominativi di coloro che nel tempo hanno inviato all'Istituzione materiale documentario sulla prorpia attività. Per ogni artista, oltre a una sintetica scheda anagrafica, sono descritte la tipologia e la consistenza dei materiali documentari conservati nell'Archivio Biblioteca. Sono inoltre indicate le partecipazioni alle mostre realizzate dalla Quadriennale.

nome
  • Michele
cognome
  • Spanghero
 
luogo di nascita
  • GORIZIA
data di nascita
  • 1979/04/28
biografia
  • Musicista e artista visivo, Spanghero si è laureato in Letteratura Moderna all’Università degli Studi di Trieste. Attorno al 2005 esordisce nel campo musicale registrando per alcune etichette indipendenti come Palomar Record, Gurenrekorder e Miraloop. Attorno al 2006 unisce a questi interessi la sperimentazione nelle arti visive, dove esplora il rapporto tra forma scultorea e fenomeno acustico, tra generazione di onde sonore e dispositivi installativi e dove conduce alcune ricerche anche con il medium fotografico. Nel 2012 è stato insignito del Premio Icona ad Art Verona e del Premio Musica Diffusa al perAspera Festival di Bologna, oltre a essere tra i vincitori del Premio Fico a Roma. L’anno successivo ha vinto il premio online al Blumm Prize di Bruxelles. Tra le sue più recenti personali si segnalano quelle alla Galleria Mario Mazzoli di Berlino (2014 e 2016) e al Centro Studi Pasolini (2015). Tra le principali mostre collettive, "La magnifica ossessione" al MART di Rovereto (2013) e "Till It’s Gone" all’Istanbul Museum of Modern Art (2016).
documenti collegati