Questa pagina consente una ricerca libera sugli archivi già inventariati, con il supporto di liste che, se necessario, possono facilitare l'interrogazione della banca dati. Gli archivi on line comprendono sia i fondi istituzionali, che si riferiscono alla storia e all'attività della Quadriennale, sia fondi personali acquisiti per donazione relativi ad artisti, galleristi, storici e critici d'arte. La struttura degli archivi è visualizzabile nella sezione "esplora fondi".


sei in: Fondo Antonello Trombadori/Attività culturale e storico-artistica/Documentazione e materiali di studio/"Ritagli stampa da sistemare nei libri relativi"/
soggetto produttore
livello gerarchico
  • Unità archivistica
segnatura
  • FAT.VI/7 b.1 u.1
titolo
  • "Ritagli stampa da sistemare nei libri relativi"
data inizio
  • 1921
data fine
  • 1992
contenuto
  • Il fascicolo contiene, in dettaglio, i seguenti ritagli stampa: 1. S. Di Giacomo, “Il pittore Lionne è morto”, [17 giu. 1921]; 2. Ugo Ojetti, “Andreotti e Sacchetti”, [«Corriere della Sera», 15 giu. 1936]; 3. Alberto Sartoris, “Il pittore Enrico Prampolini” e Attilio Crespi, “Disegni di Markowski, Scialoja e D’Angelo”, in «Meridiano di Roma», 3 ott. 1943, in copia; 4. Giulio Fagnani, “La mostra dei pittori di Olevano” [lug. 1954]; 5. Giuseppe Raimondi, “Il tabernacolo di via San Leonardo”, in «Il Mondo», 13 set. 1955; 6. Lionello Venturi, “Ritorna Lorenzo Viani”, in «L’Espresso», 25 dic. 1955; 7. Mario Micacchi, “ContinuitÀ di Capogrossi”, «l’Unità», 13 dic. 1974; 8. ritaglio senza titolo di Giuliano Briganti, «La Repubblica», 14 gen. 1976; 9. Virgilio Guzzi, “L’antipittura di Burri”, «Il Tempo», 17 gen. 1976; 10. O. H., Madeleine Chapsal, “Francis Bacon et la joie”, in «L’Express», 7-13 feb. 1977; 11. Cesare Brandi, “Quel filo che lega Burri a Signorelli”, «Corriere della Sera», 12 set. 1977; 12. Flavio Caroli, “Burri: Notturno a Capodimonte”, «Corriere della Sera», 21 mag. 1978; 13. Costanzo Costantini, “Incontro con Giacomo Manzù. Fra mestiere e mistero”, «Il Messaggero», 15 feb. 1981 14. Anna Banti, “Ricordo di Edita Walterowna Zur-Muehlen. Una pittrice del Nord”, «Corriere della Sera», 3 lug. 1981; 15. ritaglio senza titolo, Maria Corti, «La Repubblica», 14 mag. 1982; 16. Carlo L. Ragghianti, “Le forme di Brancusi”, «La Nazione», 10 lug. 1982, in copia; 17. ritaglio senza titolo, «La Nazione», 20 set. 1982; 18. Federico Zeri, “Chi ha paura di Raffaello?”, «La Stampa», 27 feb. 1983; 19. Gian Enrico Rusconi, “Parliamo di guerra”, Roberto Ducci, “Settant’anni di futuro” e Giovanni Maria Pace, “Sangue e idee”, «La Repubblica», 1 set. 1983; 20. Giulio Carlo Argan, “I borghesi brutti brutti”, in «L’Espresso», 29 gen. 1984; 21. Antonio Debenedetti, “Un pittore, le sue amicizie e le sue modelle da una stanza in via Margutta a piazza Navona”, «Corriere della Sera», 14 feb. 1984; 22. Vincenzo Consolo, “Malophòros”, «Il Messaggero», 26 feb. 1984; 23. Fabrizio D’amico, “Il Bamboccio tra gli stracci”, «La Repubblica», 29 mar. 1984; 24. ritaglio stampa, [mag. 1984]; 25. Cesare De Seta, “Quel mercato nel ventre di Parigi”, «Corriere della Sera», 17 mag. 1984; 26. Fabrizio D’Amico, “Un sacco Burri”, «La Repubblica», 2 giu. 1984; 27. Cesare Brandi, “Quante sorprese per il critico al museo Puskin”, «Corriere della Sera», 29 lug. 1984; 28. “Il Bimestre: note, arte, cultura contemporanea”, 1984, periodico; 29. Paolo Mauri, “Lingua Padrona”, «La Repubblica», 5 lug. 1985; 30. Fabrizio Dentice, “Quadri, dollari e avanguardie”, in «L’Espresso», 11 ago. 1985; 31. Giovanni Testori, “Tragica calma di Bacon”, [«Corriere della Sera» ?], 5 lug. 1985; 32. Arturo C. Quintavalle, “L’orrendo teatro dell’esistenza”, in «Panorama», 29 set. 1985; 33. Renato Barilli, “Che impressione quella macchia”, in «L’Espresso», 17 nov. 1985; 34. Renato Barilli, “Com’è astratta Venezia” e Bruno Zevi, “Post Modern, Kaputt”, in «L’Espresso», 17 nov. 1985; 35. Elisabetta Rasy, “Dalla Russia con distacco”, in «Panorama», 2 mar.1986; 36. Enrico Baj, “Forme e colori del decoratore Balla”, [«Corriere della Sera», 31 mag. 1987] 37. Piero Dorazio, “Balla non è certo un decoratore”. [1987]; 38. Rossana Bossaglia, “Dall’Italia unita la pittura più vera”, «Corriere della Sera», 1 giu. 1988; 39. Giuliano Briganti, [“Quando Cezanne bestemmiava”], «La Repubblica», 5 giu. 1988; 40. “Ottocento ben portati”, in «Panorama», 22 mag. 1988; 41. Giulia Borgese, “Ha il Toson d’oro, È proprio Gonzaga”, [«Corriere della Sera»?], 1 ago. 1988, in copia; 42. Vittorio Sgarbi, “Sogni Marini”, in «Europeo», 21 lug. 1989; 43. Mario Verdone, “Il pittore cineasta amico di Pirandello”, «Il Tempo», 24 lug. 1989; 44. Alfredo Venturi, “Artisti sul bunker di Hitler, degenerati”, [«Corriere della Sera»], 10 mar.1992; 45. Ernesto Gagliano, “Rodcenko: il mondo va rifatto” e Marco Rosci, “Buccia di Limone degna di Vermeer”, «La Stampa», 16 nov. 1992; 46. Giorgio Calcagno, “Cattiva stella di Sbaraglia”, «La Stampa», 21 nov. 1992; 47. Marco Valsecchi, “Venti quadri da salvare”, in «Tempo» (s.d.); 48. Giulio Romano, “Costantino Brumidi. Un Michelangelo da esportazione”, in «Concretezza» (s.d.); 49. carta d’appunti (s.d.); 50. una busta contenente tre diapositive e due fotografie b/n.
consistenza
  • 1 fascicolo contenente 47 ritagli stampa, 1 rivista, 1 carta d'appunti manoscritta, 3 diapositive e 2 fotografie
note
  • Lingua: italiano e francese