Questa pagina consente una ricerca libera sugli archivi già inventariati, con il supporto di liste che, se necessario, possono facilitare l'interrogazione della banca dati. Gli archivi on line comprendono sia i fondi istituzionali, che si riferiscono alla storia e all'attività della Quadriennale, sia fondi personali acquisiti per donazione relativi ad artisti, galleristi, storici e critici d'arte. La struttura degli archivi è visualizzabile nella sezione "esplora fondi".


sei in: Fondo Giovanni Carandente/Carriera nell’amministrazione delle Belle Arti/"Soprintendenza"/"Soprintendente"/
soggetto produttore
livello gerarchico
  • Sottounità archivistica
segnatura
  • FGC.1 b.4 u.29 sf.2
titolo
  • "Soprintendente"
data
  • 1975-1976; con un documento in copia precedente del 1973
contenuto
  • Corrispondenza e ritagli stampa raccolti da G. Carandente in seguito alla sua nomina a Soprintendente alle gallerie del Veneto. I documenti contenuti nel fascicolo riguardano, nello specifico: il progetto di Richard Meier per la trasformazione del complesso architettonico e ambientale di Villa Strozzi a Firenze in un Centro culturale per l’arte moderna e contemporanea (mar.-apr. 1975); il volume di G. Carandente e Giuseppe Voza, "Arte in Sicilia" (Electa, 1974); la riassunzione dei dipendenti statali andati in pensione anticipatamente; i diritti d’autore per il volume di G. Carandente, "Il Palazzo Doria Pamphilj" (Electa, 1975); la possibilità di mettere in scena lo spettacolo del 1968 di Alexander Calder, "Work in Progress" al Whitney Museum of American Art di New York nel 1976; la partecipazione di G. Carandente al volo inaugurale Alitalia da Roma a Abidjan il 23 apr. 1976 in occasione della messa in linea dell’aeromobile DC 10; la votazione per la formazione del Consiglio nazionale beni culturali e ambientali (20 mag. 1976); la richiesta "di un secondo anno di congedo sabbatico" di G. Carandente all’istituto Universitario di Reggio Calabria. Contiene anche un testo manoscritto di G. Carandente (s.d.) riguardante la collezione d’arte di Peggy Guggenheim.
consistenza
  • 37 documenti di cui 11 lettere, 8 ritagli stampa, 7 dattiloscritti, 5 minute di lettere, 2 cartoline, 2 manoscritti, 2 telegrammi
note
  • Lingue: italiano e inglese. Per i documenti relativi la pubblicazione del volume di G. Carandente, "Il Palazzo Doria Pamphilj" (Electa, 1975) si vedano i fascicoli FGC.2/4 b.20 u.17, FGC.2/4 b.20 u.20 e FGC.2/4 b.20 u.21. Per le bozze manoscritte e dattiloscritte del volume di G. Carandente e Giuseppe Voza, "Arte in Sicilia" (Electa, 1974), si vedano i fascicoli FGC.2/4 b.20 u.18 e FGC.2/4 b.20 u.19.
stato di conservazione
  • Buono
schede collegate