Questa pagina consente una ricerca libera sugli archivi già inventariati, con il supporto di liste che, se necessario, possono facilitare l'interrogazione della banca dati. Gli archivi on line comprendono sia i fondi istituzionali, che si riferiscono alla storia e all'attività della Quadriennale, sia fondi personali acquisiti per donazione relativi ad artisti, galleristi, storici e critici d'arte. La struttura degli archivi è visualizzabile nella sezione "esplora fondi".


sei in: Fondo Giovanni Carandente/Attività come storico e critico d’arte/Mostre e pubblicazioni su Marino Marini/
soggetto produttore
livello gerarchico
  • Sottoserie
segnatura
  • FGC.2/10
titolo
  • Mostre e pubblicazioni su Marino Marini
data inizio
  • 1965
data fine
  • 2008
contenuto
  • La sottoserie è costituita da fascicoli originali contenenti corrispondenza, manoscritti e dattiloscritti, schede opere, ritagli stampa, materiale fotografico, materiale minore a stampa, contratti e fatture riguardanti mostre, pubblicazioni (realizzate e non) e conferenze dedicate a Marino Marini, promosse e curate da G. Carandente dalla seconda metà degli anni Sessanta al 2008. La sottoserie contiene materiale documentario a partire dall’organizzazione della mostra dedicata a Marino Marini tenuta a Roma, Palazzo Venezia (10 mag.-10 giu. 1966), curata da G. Carandente nell’ambito della sua attività presso la Soprintendenza alle gallerie e alle opere d’arte medioevali e moderne per il Lazio. Dà, inoltre, testimonianza dei successivi interventi di G. Carandente, dedicati allo scultore tra gli anni Sessanta e gli anni Settanta, tra cui i documenti [ante 1967] relativi al progetto di un catalogo generale delle sculture di Marino Marini (presumibilmente non realizzato) e il materiale relativo al film "Marino Marini" scritto da G. Carandente e prodotto da Gigi Martello (1966). I documenti degli anni Novanta si riferiscono, invece, alla pubblicazione del volume "Marino Marini. Catalogo ragionato delle scultura", con saggio introduttivo di G. Carandente (Skira, Milano 1998). Il nucleo documentario si presenta compatto e al fine di rispettare l’ordine dato alle carte dallo stesso Carandente si è preferito manterere in questa sottoserie anche i documenti che si riferiscono all’attività di Carandente presso la Soprintendenza alle gallerie e alle opere d’arte medioevali e moderne per il Lazio e in particolare all’organizzazione della mostra dedicata allo scultore nel 1966 a Palazzo Venezia. Questo materiale è infatti strettamente correlato, anche cronologicamente, alle altre pubblicazioni e agli interventi, riguardanti lo scultore, realizzati da Carandente nell’ambito della sua libera professione.
consistenza
  • 2 buste contenenti 8 fascicoli
stato di conservazione
  • Buono
schede collegate